PITTI UOMO 84 | All Those PITTI Things

Dato che quest’anno ho un pass ufficiale e personalizzato con su scritto Blogger mi sento un po’ come Chiara Ferragni, e noncurante del caldo mortale che fa ribollire la culla del Rinascimento, mi spingo fino alla Fortezza da Basso per vedere con i miei occhi quello che succederà nel mondo della moda la prossima primavera/estate.

La storia è la solita, quella trita e ritrita di ogni anno.  Gli spunti innovativi o deliziosi non mancano ma finisce che mi aggiro tra i corner con passo lento e un leggero disappunto.  I grossi spazi sono dedicati ai grandi nomi, che mescolano le carte fingendo di proporre esaltanti novità.  Gant, La Martina, G-Star Raw, Adidas e tutta la banda al completo troneggiano insieme ad un mucchio di brands “Nome & Cognome” simili tra loro.

PITTI84#1byMicheleMoricci

PITTI84#20byMicheleMoricci

PITTI84#12byMicheleMoricci

PITTI84#11byMicheleMoricci

Gli habitué di Pitti sfoggiano doppiopetto, camicia e papillon noncuranti delle temperature africane che toccano i 40° a l’ombra pur di essere fotografati e pubblicati online qualche minuto dopo. Io nella vaga speranza di essere fotografato sfoggiavo una misè un pò Safari che, ovviamente, non ha colpito nessuno.

Stipati tra i New Beat(s) scovo un paio di cose interessanti:  Kele Clothing, Brownie & Blondie, Harker Jimi Roos. Poi procedo e continuo ad incappare di fronte a borchie, fantasie animalier e stampe sacre. Un tumulto tra eccesso, cattivo gusto e un mucchio di soldi da investire (male).  Un punto interrogativo troneggia sulla mia fronte e mi chiedo: “quanti di questi pseudo-brands sopravvivranno alla fine di queste scia fin troppo longeva?

PITTI84#16byMicheleMoricci

PITTI84#15byMicheleMoricci

PITTI84#18byMicheleMoricci

PITTI84#17byMicheleMoricci

Poi in giro rimango colpito da Pierre Louis Mascia, Hancock, Esemplare, Noah Waxman e Christian Pellizzari – uno dei finalisti di “Who’s On Next?“. Interessanti le proposte al femminile di PITTI W con ospiti giovani e internazionali.

Da Messagerie, incontro anche LaPina e Diego, ovviamente se pur con imbarazzo decido di palesarmi e di farle sapere che sono io “JesuLaFrench!“, facciamo due chiacchere ed evito di chiederle la foto in coppia, anche se avrei tanto voluto poterla condividere su Instagram.

PITTI84#14byMicheleMoricci

PITTI84#19byMicheleMoricci

PITTI84#5byMicheleMoricci PITTI84#3byMicheleMoricci PITTI84#4byMicheleMoricci

Prima di abbandonare, causa assenza di ulteriori energie, concedo qualche minuto a “Gentlemen of Istanbul” dedicato a 7 designer Turchi e per concludere d’ho una sbirciata a Giuseppe Zanotti Homme, dove stile la mia lista dei desideri. Tra installazioni Bykers,  aria condizionata e ventilatori pirotecnici lanciati contro lunghi fogli di carta – che avrebbero potuto refrigerare noi, invece che il vento – abbandono PITTI soddisfatto delle mie piccole nuove scoperte… senza uno street-style immortalato, né una foto con LaPina o qualche cimelio rilevante. Che vitacea quela del blogger di serie Z!

PITTI84#7byMicheleMoricci PITTI84#8byMicheleMoricci PITTI84#9byMicheleMoricci

English / Since this year I have an official and personalized pass as Blogger I feel a bit ‘as Chiara Ferragni, and heedless of the deadly heat that makes boil the cradle of the Renaissance, i get to Fortezza da Basso to see with my own eyes what will happen in the world of fashion next spring / summer. The story is the same, that hackneyed each year. There are innovative ideas but at the ends i walk among the corners with a slow and a slight disappointment. The large space is devoted to the big names, with any so-exciting news. Gant, La Martina, G-Star Raw, Adidas and the gang fully dominates PITTI along with a bunch of brands similar to each others.

Pitti’s regulars feature double-breasted jacket, shirt and bow tie heedless of African temperatures touching 40 degrees just to be photographed and posted online. I’m in the vague hope of being photographed with a Safari look none noticed, of course. Crammed between the New Beat(s) i found a couple of interesting things: Kele ClothingBrownie & BlondieHarker and Jimi Roos. Then proceed and continue to stumble in front of studs, animal prints and sacred imaginary. A riot between excess, bad taste and a lot of money to invest (the wrong way). A question mark stands on my forehead and i ask myself, “how many of these pseudo-brands will survive the end of these long-lived trends?”

Then i also liked by Pierre Louis Mascia, Hancock, EsemplareNoah Waxman and Christian Pellizzari – one of “Who’s On Next?” finalists. Interesting is PITTI W with young and international designers. At Messagerie  i encounter Lapina & Diego, though of course I decide to introduce myself with embarrassment and let her know that I am “JesuLaFrench!“, we have a chat and I avoid asking a shot together, even though I really wanted to share it on Instagram . Before leaving, due to the absence of more energy, I give a few minutes to “Gentlemen of Istanbul” dedicated to 7 Turkey’ designers, and finally I got a sneak peek at Giuseppe Zanotti Homme, where i enlisted my wish list. Among Bykers installations, air conditioning and  pyrotechnic ventilators fired at long sheets of paper – that they could refrigerate us, instead of the wind – i left Pitti satisfied with my small new discovered things … without a street-style to showto my followers and not even a photo with Lapina. What a harsh life to be a z-list blogger….

7 pensieri su “PITTI UOMO 84 | All Those PITTI Things

  1. Ogni anno attendo la tua cronaca da Pitti e anche quest’anno non mi hai deluso! Comunque dev’essere un’impresa mica da ridere stare in quella giungla col caldo che fa! Hai tutto il mio rispetto😉

    • ahhahaha grazie! bhe si in effetti è stata un’impresa tremenda! Ma alla fine è davvero divertente! Pur essendo un blogger di serie-Z per qualche ora ti fa sentire come uno che conta! hiihhi ^_*

  2. Pingback: HARKER | BAGS for MEN | THE ART WALK | Welcome to My Sunny Days

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...