ONTHESHELF#2 | Zia Mame

Se Holly Golightly aveva semplicemente le Paturnie, Mame Dennis aveva un’instabile predisposizione al cambiamento. Consacrata ad icona gay già agli albori dell’inatteso successo cartaceo, musicale a Broadway e in pellicola cinematografica: Zia Mame è un disimpegnato must da leggere e non può mancare nella vostra biblioteca personale.

Poco prima di partire, avendo lasciato a casa tutti gli altri libri, ho afferrato questo piccolo capolavoro dalla libreria di Priscy per avere sufficiente compagnia per le prime settimane da straniero qui a Buxelles. E’ stato un inaspettato toccasana.

Se pur la versione italiana appaia inspiegabilmente aggiornatissima sui vocaboli moderni, il libro conserva tutta la delizia di quegli anni Americani dal Jazz allo swing fino al Rock-a-billy post guerra mondiale, accompagnati dai numerosi cambio d’abito di Zia Mame e del piccolo (poi grande) Patrick costretto a sopperire a tutte le peripezie imbarazzanti ed esilaranti della zia, sua affidataria, dopo la prematura morte del padre. Tra matrimoni interrotti, tra  cocktail rigorosamente alcolico ed una serie di messinscena degne di Broadway, arriverà il lieto fine ed una proposta alla quale sarà impossibile dire di no. 

Dietro la penna creativa di Patrick Dennis si nasconde l’anima interrotta del vero autore, Edward Everett Tanner III, tardivo omosessuale represso che dopo gli eclatanti successi letterari sceglierà di concludere la sua esistenza in un modo tanto curioso quanto lo sono stati i suoi personaggi.

il sito ufficiale di Adelphi.

English version / If Holly Golightly was simply moody, Mame Dennis had an unstable predisposition to changes. A gay icon at the dawn of the unexpected success on paper, musical on Broadway and in theatre: Auntie Mame is n uncommitted must-read  and can not miss in your personal library. Shortly before leaving, having left behind all the other books, I grabbed this little masterpiece from Priscy’library  to have enough company for the first few weeks as a foreigner here in Brussels. It ‘was an unexpected cure. Although the Italian version appears inexplicably update on modern vocabulary, the book retains all the delight of those American years from jazz to swing to the Rock-a-billy post World War II, accompanied by numerous change of dress of Auntie Mame and small (then great) Patrick forced to make up for all the embarrassing and hilarious adventures of her aunt, her foster, after the untimely death of his father. Between broken marriages, including alcoholic cocktails and a series of performances Broadway worthing, you get the happy ending and a proposal to which it is impossible to say no. Behind the creative pen of Patrick Dennis hides the soul of the aborted real author, Edward Everett Tanner III, late repressed homosexual who, after the sensational literary success will choose to end his life in a way so curious as it were his characters.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...