DIARIES 11.6 SLOW…MOTION

LIFE IN SLOW…MOTION

A volte vorrei essere uno di quelli che Fuma e Sfoglia come Carrie e Stanford stravaccati su un divano nei pomeriggi di ozio, a volte vorrei solo abitare altrove – magari  in uno di quei posti rudi fatti di palazzi e cemento con un parco come polmone ecologico e un mucchio di posti dove passare le ore che ho libere.

Dove c’è il sole e la gente scrive sul tavolino sporco di uno STARBUCKS bevendo un caffè dopo l’altro, anche se nel mio caso sarebbe tall cappuccino e a quel punto, probabilmente passerei più ore al bagno che al tavolo a scrivere.

Intanto mentre mi perdo nella mia wish-list costantemente update, leggo disimpegnato “SLOW ECONOMY” – un trattato analitico del sociologo Federico Rampini – e mi sento intellettuale, ecosostenibile ed emancipato. Mi faccio un’idea confusionaria su ciò che nel mondo dovrebbe rallentare e ciò che dovrebbe andare più veloce. La mia vita dovrebbe andare più veloce, credo.

Ma come? E quanto?

I soldi sono il nostro bene ecosostenibile, i desideri il nostro motore, le aspettative la nostra arma a doppio taglio. Invidio chi sa scandagliare numeri e informazioni e li trasforma in un saggio interessante. Invidio chi ha la memoria per ricordare tutto ciò che conosce. Invidio chi parla solo di Politica come se ci fosse realmente un’opzione. Invidio un sacco di altre persone, ma non mi dilungherò in una lista infinita…

Ora mi concentro su di me, su di noi, su dove passeremo le vacanze quest’anno.  Un pò di mare, un pò di città o un pò di viaggio a patto che sia economico. Poi eccomi che sogno di nuovo con Priscy di una casa tutta nostra, così grande da avere un’ ampia stanza armadio e uno studio dove posso creare. Un largo spazio dove i limiti sono segnati solo dalla mia voglia.

La stessa voglia che non si ferma e sembra un mare in piena. Come me, quando non rimango immobile a pensare.  Durante la settimana guardo vecchie repliche di Sex & The City, inizio a progettare un nuovo libro dal design Scandinavo, faccio qualche uscita disimpegnata e mi cimento finalmente nell’ imparare a guidare abusivamente in un parcheggio non lontano da casa.

Tre metri, due risate, un paio di marce imparate e scalate e un video scabroso più tardi mi sento perfino più emancipato di Beyoncè&Co. in “Indipendent Woman“. Non so bene a quanto veloce vorrei andasse la mia vita, però finalmente sto imparando ad accendere il motore…

Oggetti del desiderio di questo mese:mocassino in cavallino leopardato e borchie

Mocassino in Cavallino Leopardato e Borchie di Giaco Morelli in vendita Online at LUISAVIAROMA.com

Sandalo Nuria Uomo Men’s Flat di Christian Louboutin in cavallino leopardato. In vendita sul sito ufficiale.

Il Video della STIMA. Perchè non essere spudoratamente sfacciati alle volte, non è assolutamente meglio. Segui le pazze peripezie di TITO sul suo blog UNTITLED LIVE .

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...