Diaries 11.1

Anno Nuovo. Blog Nuovo.

Questa volta con l’originale “Welcome To my “Sunny” Days” (2005-2009) e tutti i nuovi Diaries, illustrazioni e curiosità. Non sempre ho saputo chi ha letto le mie strane divagazioni, ma io ho continuato a scriverle per non dimenticare e per noi.

Michele

Update 11.1

The Gaga, The X’mas, & The Doctor

Dicembre è stato intenso. Siamo stati travolti dagli impegni in un baleno.

The Gagaland – Sabato mattina partiamo alla volta di Milano. Incrociamo le dita affinchè non nevichi. I biglietti di Gaga sono caldi, tanto quanto noi che fremiamo nell’attesa e facciamo un giro InTheCity in una “miracolata” giornata di sole Milanese. Non manca niente: gli addobbi, i negozi e il maestoso Duomo.

Nell’attesa passeggiamo tra boutique e negozi, io compro la sciarpa color cammello by Zara, Priscy acquista la giacca per la Laurea da Banana Republic e facciamo anche pit-stop da MarcByMarc Jacobs per un regalo di compleanno.

Hurry! Avremmo voluto visitare Spiga2 e qualche mostra ma le ore passano in fretta, il sole scende ed è tempo di salire sulla metro in direzione Hotel&Mediolanum Forum. Posati i bagagli nella nostra camera a quattro stelle, ci rimettiamo in strada: It’s Gaga Time!

Dopo un breve intro dei supporter SemiPreciousWeapon, si alza il sipario e inizia il concerto. Un vero e proprio Entertaining Show dove la Germanotta canta, balla e intrattiene come una vera superstar. Al suono di “Speechless” abbraccio Pry, nella folla siamo soli per qualche minuto. Non mancano scene cult, nè momenti ad alto tasso sessual-blasfemo. Tutto fa brodo – e noi ci divertiamo da matti. Il prezzo del biglietto ne valeva la pena.

Il giorno seguente a Milano inizia a nevicare. E noi saliamo sul treno diretto a Firenze.

The Doctor – Il momento tanto atteso è arrivato. L’ansia è a fior di pelle. Il Look impeccabile. Passo a ritirare la corona d’alloro e salgo in sella a Dani. Priscy mi viene incontro con i nervi saldi ma io so che ha almeno un briciolo di paura. La gente si accalca fuori dall’aula mentre Giovanni espone la sua tesi con pradonanza di linguaggio e uno charme degno di un principino. Vorrei scattare qualche foto invece continuo a mordicchiami le unghie per l’ansia. In men che non si dica sento gli occhi diventare lucidini e le mani prendere fuoco da quanto le batto con forza, il mio Priscy ottiene i sei punti e si Laurea con 100.

Sono fiero di lui. Metto la corona sulla sua testa e facciamo un aperitivo per festeggiare con tutti i suoi amici.

Qualche giorno più tardi Priscy compie 24 anni. E sembra già più grande. Allo scoccare della mezzanotte scarta i miei regali. Ho preso tutto ciò che desiderava: il portafogli di Paul Smith, i guanti in pelle marrone con pelliccia, una sciarpa di maglia blu della Scoth&Soda e un pupazzo di quei buffi anime giapponesi per la sua nuova auto.

The X’mas – Mentre la neve immobilizza l’Italia io faccio la solita toccata&fuga al pronto soccorso dopo una notte all’inferno. Con una dieta ferrea e tre kg persi in un baleno, mi rimetto in sesto e sono pronto per festeggiare il Santo Natale. Faccio i bagagli e mi trasferisco nella Mansion.

Fusilli alla zucca e regali di Natale. I miei utili firmati Zara Home e i suoi da sogno! Una serie di libri da Biblioteca Omosessuale che mi lasciano a bocca aperta: il percorso creativo su carta di KENZO, la storia della iconografica First Lady JACKIE KENNEDY e Asian Graphics Now utile per il lavoro. Aggiunge la seconda stagione di LIPSTICK JUNGLE e un adorabile tostapane di Spongebob!

Passiamo le giornate lavorando e tenendoci impegnati tra cene con gli amici e qualche giretto fuori-porta, mentre organizziamo tutti per la cena del 31. La ricetta è semplice: tanto cibo, molti amici e divertimento garantito. A noi sembra davvero di vivere insieme, continuiamo a guardare vecchi episodi de “La Tata” o qualche horror. La sera ci diamo la buona notte l’uno al fianco dell’altro e niente messaggino della buona notte perchè finalmente siamo insieme. Fuori scoppiano i “botti” e ci auguriamo un anno migliore…


2 pensieri su “Diaries 11.1

  1. I can’t believe what you said to me
    Last night when we were alone
    You threw your hands up
    Baby you gave up, you gave up

    Could we fix you if you broke?
    And is your punch line just a joke?

    I’ll never talk again
    Oh boy you’ve left me speechless
    You’ve left me speechless, so speechless

    And I’ll never love again,
    Oh boy you’ve left me speechless
    You’ve left me speechless, so speechless …..

    Ti amo amore….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...