UPDATE 09.02 “The L Word”


 

UPDATE 09.02

E’ sabato mattina a Campi Bisenzio City. Il sole splende alto nel cielo e il vento gelido sembra aver fatto spazio ad una brezza leggera quasi primaverile. Io, dopo il venerdì sera casalingo, me la prendo con calma proprio come nei giorni precedenti. Infatti, dopo l’iniziale proposito di prendere la vita con filosofia – andato a farsi benedire alcuni giorni più tardi – mi sono concesso solo qualche diversivo per dare spazio al relax, alle riflessioni e anche al risparmio.
 
Tra i negozi senza acquisti, le notti insonni passate a leggere, una buona mostra e il cinema ho continuato a chiedermi cosa fosse l’amore.
 
Il venerdì sera precedente lo trascorro con marty, un the, un paio di vecchi episodi di Sex&TheCity e le inevitabili quattro chiacchere, ma quando scocca la mezzanotte -come fossimo gioventù d’altri tempi – ci salutiamo per andare a letto. E se i giorni appena trascorsi li ho passati a lavorare come uno schiavo e a rotolarmi tra le coperte di pyle davanti ad un buon film o l’ennesimo episodio di Gossip Girl, il Sabato sera è la volta dell’HUB-brutimento nella disco-gay e per quanto sia indeciso sul da farsi decido di non dar buca a Virginia e di seguirla. Ad attenderci là ci sono suo fratello col suo nuovo boy, Giovanni e i suoi amici e l’inevitabile gruppo Live.
 
Questa è la volta degli Alcazar e così al suono di squallor music da ballare ci concediamo un "Pianto in Discoteca" e del "Sesso Garantito" ma l’unica cosa di cui forse avremmo realmente bisogno è di un "Murder on The Dancefloor" ma a quel punto dovremmo cambiare musica e cantante e allora chi uccideremmo?  La serata trascorre in modo surreale, ovvero con me e Gio che presenziamo sulla pista-gaya invernale per eccellenza come la coppia del secolo e benchè la mia stanchezza mascheri il mio scetticismo l’orticaria sudorina non esita a farmi sentire esattamente fuori posto.  Il risultato è che ognuno di noi trascorre più tempo con l’altro di quanto realmente vorremmo e quindi la serata è un pò più…come dire…duetto musicale e meno divertimento con gli amici.
 
Vado a letto alle 5.30 del mattino e la sveglia suona alle 10.00. Il mio passato viene a farmi visita direttamente a casacome posta dal Paradiso e io scopro che il mio blog è più letto di quanto non avessi immaginato perchè in giro si dice che "michele sia gay, perchè lo ha scritto sul blog" e allora senza alcun timore rispondo loro che non sono famoso e che per trovarmi nel web bisogna digitare il mio nome col preciso intento di trovarmi e di farsi i cazzi miei. Filosofando me ne sbatto e aggiungo "ho scelto l’amore a Dio".
 
Sarà stato tutto questo Michele Gone Plublic a mettermi l’ansia ma più tardi quel pomeriggio ho nuovamente bisogno di respirare aria non filtrata e vado in Pausa.
 
Domenica sera faccio la doccia ascoltando musica vintage.  Indosso camicia, il nuovo pullover di CoSTUME NATIONAL, jeans, il cappotto H&M/Comme Des Garcòns e un pò più classico del mio solito esco con Virginia e Daria per un’aperitivo tra "ragazze" al NOIR. Prendiamo vino rosso per tre, facciamo piatti ricchi di pasta, crostini e verdurine dietetiche per la costante dieta e parliamo dei progetti impossibili che crediamo ancora infallibili per il futuro. Sentiamo Leo ma per una serie di squilli tardivi non riuscirà a raggiungerci e al suo posto arriva P. l’amico di Daria.Giriamo un pò in cerca di un locale ancora aperto e dopo una serie di insuccessi finiamo al JOYCE per un caffè.
 
Martedì pomeriggio vedo Leo per una merenda tardiva e per raccontarci come procede la vita. I problemi sono sempre gli stessi e ci decidiamo a rimandareil nostro viaggio di Febbraio a data da definirsi. Il giorno seguente mi unisco a virginia, Daniele e Ele che vanno a Lucca per visitare la città e finiamo anche per fermarci a vedere la mostra FACES, una raccolta di fotografie che ripercorrono il ventesimo secolo nei momenti immortalati da Andy Wharol, Larry Clark e altri. Mangiamo insieme a casa e poi finiamo al cinema per vedere il film gay-litico "MILK". Mi piace e percepisco tutto il senso della lotta omosessuale da ieri ad oggi. Ho un solo rammarico che nn tardo ad ammettere.
 
Giovedì mattina complice il sole splendente parto alla volta di Firenze per un giro tra i negozi e una seduta di ritemprante sfilata nei camerini con nuovi abiti indosso. Io, Leo, Luca e Angela mangiamo giapponese e girelliamo come RAGAZZE a BEVERLY HILLS con borse, tracolle e occhialoni da sole.
Nel tardo pomeriggio mi fermo con Angela al negozio OFFICINA VINTAGE e per quanto mi sforzi non riesco ad abbandonare lì un pullover oversize di cotone rosso lavorato di LACOSTE anni 80/90 e così striscio la carta e tadaan lo porto a casa con me in vista del mio moody-look anni 90.
THE L WORD
In questa settimana di calma quasi piatta, fatta di pause riflessive e serate cinema mi sono interrogato ancora una volta chidendomi cosa sia l’amore in verità. Con un’analisi minuziosa, analitica e razionale mi sono reso conto che fino ad oggi non ho mai ben capito cosa fosse l’amore, un pò a causa dell’inesperienza, un pò a causa dei sentimenti non corrisposti e un pò perchè tutte le volte che ho pronunciato la parola "amore" era in silenzio, troppo tardi o inutilmente.
 
Col senno di poi mi sono quasi convinto che la prima volta fosse la semplice ma duratura infatuazione di un diciassettenne, la seconda volta è stata un devastante e disastro tentativo di mostrare l’amore – forse passio-ossessivo ma rigorosamente non ricambiato – alla persona sbagliata e da lì in poi è stata calma piatta. Un saliscendi emotivo che mi ha fatto affrontare ogni nuova conoscenza con il paragone allegato come un file ad una e-mail.
 
Così adesso che da un anno cerco di relazionarmi faticosamente, non so ben definire quello che sento. Ho paura di quello che non provo e forse anche di quello che provo. Mi porto dietro un paragone inconsistente fatto di sogni incollati indosso ad un uomo ombra e anche se ci sono giorni in cui tutto sembra perfetto e fatto per crescere e continuare non mancano le battute d’arresto che mi fanno fare impacciati passi indietro.
 
Faccio del male, mi faccio del male e continuo a domandarmi se l’amore sia veramente solo quella sensazione di onnipresente felicità immotivata o anche qualcosa di più razionale….
 
 
VIDEO ON AIR: "Walking On A Dream" by Empire Of the Sun (un pò gli 883 della Regina Betty, un pò 80s moody con un look a "La Storia Infinita e un sound dei ricordi. Scompariranno dopo questa probabilmente ma valgono la pena di essere ascoltati) 
(p.s= nel caso vogliate ascoltarla premete sopo sul video di J-Hud nel post procedente perchè parte da solo ^_*)
 

 

8 pensieri su “UPDATE 09.02 “The L Word”

  1. Dear! Sono la prima a commentarti stavolta. Anzitutto,vedo che torniamo a farci sempre le "stesse pippe" (che siano il sale della vita?): è il divario tra la felicità sognata e quella concreta a destabilizzarci… sia che si tratti di aspirazioni lavorative o cognizione dell\’amore…Per il resto: il giorno che riesco a sapere se ho preso o no quella borsa di studio, ci si mette d\’accordo e ne faccio fuori metà per negozi con te come personal shopper, in giro per Milano city! Non so te, ma ho voglia di cambiamento!Ah…video e canzone mi piacciono tantissimo.kisses

  2. L\’amore…è un casino!Ho avuto un amore irrazionale, da farfalle nello stomaco, quasi non mangiavo xkè mi bastava il suo pensiero x sentirmi in forze…ma è finito xkè oltre al mio smisurato amore c\’era ben poco, mancavano basi solide x portare avanti una relazione, così piano piano le farfalle nello stomaco si sn trasformate in gastrite x il nervoso!Poi ho avuto un amore cresciuto piano piano, che ogni giorno mi dava un\’emozione nuova, ma anche tanti dubbi xkè non mi sentivo trascinata come dal precedente… Ma non potevo pensare di perdere questa persona e allora ho deciso di lasciare la porta aperta…adesso stiamo bene e siamo felici insieme, x la prima volta vedo un futuro con qualcuno… ma sento la mancanza delle farfalle nello stomaco, di quella cosa irrazionale che non ti fa vedere i difetti dell\’altra persona anche se ne è piena.Boh…chi lo sa cos\’è l\’amore!

  3. Bellissimo intervento,come al solito! Il ragazzo spensierato si scontra sempre contro il suo lato malinconico e riflessivo! Questo in qualche modo ci accomuna! Mi lasci sempre con qualche domanda a cui dare risposta! Bravo Mike!Ti ammiro molto per la tua forza…e ti lascio una citazione: Vi è solo una cosa peggiore al mondo del far parlare di sé. E\’ il non far parlare di sé. (Oscar Wilde) ehehehKiss&Kiss

  4. Grazie.Aelita: In effetti siamo sempre i soliti pippaioli che per ogni scelta si pongono troppe domande alle quali poi non sanno ben dare una riposta. Almeno, non quella giusta…sembrerebbe. Intanto attendo di farti da Personal Shopper perchè sappiamo entrambi che spaccherai!^_*Baby: Oddio Baby il tuo commento è stato chiarificatore. Abbiamo parlato mille volte dell\’amore e delle sue difficoltà e senza dubbio quello che tu annoti come una lunga storia fatta di te, del tuo smisurato amore e poco altro è una situazione che conosco bene. Poi per fortuna si guarda avanti e c\’è sempre una situazione diversa da affrontare…. Farò tesoro delle tue riflessioni. Devo capire se sono pronto per immaginare il mio futuro insieme a qualcuno….oppure no.Matt: Grazie per il "bellissimo intervento". Apprezzo che se pur in pochi appreziate le mie divagazioni da masturba-cervello incallito ^_^. Le domande fanno bene a volte…..in ogni caso, grazie per ammirare la mia forza che spesso (forse troppo) vacilla. Nessun\’altro se non Wilde poteva affermare una verità così assoluta, che ovviamente io stra-condivido! hihhi^_*Thanx Guys!

  5. MIKELE…Mio carissimo amico di avventure…Inanzitutto non ero consapevole di essere: 1)una ragazza 2)a Beverly Hills In quanto: quel giorno avevo dei pantaloni detti da qualcuno "del pigiama" e delle mutande scomodissime dove mi andava ogni cosa a giro. E questa era la premessa.Poi, mio caro, il tuo cervello è mMASTURBATO a livelli consumistici , ORGASMATO a livelli urbanistici e VENUTO l\’ultima volta nel 15/18 (che scritto cosi\’ fa molto art. della Costituzione) e da allora i resti essicati al sole cuocente Di SUNNYDAY (o forse era Sunny Dale) hanno fatto si che Alberto Castagna sia risorto come LAZARUS che TINK YOUR SELF (e speriamo che ti trovi una soluzione) esaurendo cosi\’ la tua unica risorsa "scrotale" che ti rimaneva.Ti ha reso sterile come una Santona che vive sui monti e omosessuale tanto quanto Re Riccardo Disney che con tutti quegli anelli faceva invidia anche a Wanna marchi.MA NON VI INSEGNANO NIENTE ALLA SCUOLA PER OMOSESSUALI??? (e questa era la frase celebre a questo punto dovevo citare, e che spesso ti rinfresco tra i must della fraseologia Mikeliana.E poi Mikele scopro una cosa che mi turba moltissimo che non me l\’aspettavo da parte tua:SEI GAY??????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????Poi ancora…io apro il blog e leggo di "L-Word".Li\’ per li\’ ho pensato che visto la mia tristezza paludosa mi avessi dedicato un intera sezione di leccate di culo che mi avrebbero fatto riacquistare la voglia di vivere e invece no…cosa scopro…che intitoli il tuo blog come una serie tv a tema lesbico.Ma dico io…ti pare il caso di occuparti delle lesbiche…proprio tu che sei uneterosessuale affermato!!!Aahahahhahahhaha…questa frase era un richiamo alla scoperta di non so quali tuoi fan che hanno scritto, non ho capito dove, che avevano scoperto il tuo inconfessabile segreto che nessuno sa.Santo Cielo…Mikele…ma ti rendi conto???Ora ti mandano il prete a casa!!! E se fosse un esorcista??? Non voglio nemmeno immaginare cosa non tirerebbe fuori da costi\’ dentro apparte la banale ciocca di capelli ,che del resto ognuno di noi ha nel proprio stomaco e probabilmente qualche forbice di acciaio chirurgico lasciata da qualche vecchia operazione.Comunque guarda, veramente Mikele, ogni volta che entro qui mi "sciocchi" con tutte queste rivelazioni "scioccanti" (e pensare che gia\’ l\’ultima volta avevo dovuto subire che ti eri comprato gli HUGG…ma del resto al peggio non c\’è mai fine).Cmq sappilo…io TI VOGLIO BENE…ti accetto insomma…se un giorno vorrai un figlio ti prestero\’ mia moglie per inseminarla se ti interessa (anche se non so con quali "mezzi" o in quale paese regolarizzeremo il tutto).E poi tu MIKELE, con quel tuo sopracciglio espressivo e quella marea di scarpe che crescono nella tua camera…tu si che sei una persona profonda!!!CIAO DAL TUO IRONICO BURLONE AMICONE LEO……che cerca sempre di sdrammatizzare…COSI\’ è LA VITA!!!

  6. Avvistato!L*Boy in giro per le strade dell\’Upper Est Side Fiorentino dotato di tutto ciò che serve ad apparire: un nuovo pullover, amicizie "rilevanti", occhiali da sole e un gusto impeccabile. Ma sempre alla ricerca del solo e unico dettaglio "rilevante": l\’Amore. E quello proprio non puoi ottenerlo "strisciando la magica carta". Il punto è che ci chiediamo se l\’"acquisto" non sia già stato fatto. Magari è solo stato accantonato nell\’armadio tra un maglioncino Lacoste e uno Low.Cost.Per noi affamati di Gossip la Tua vita, oh dolce L*Boy, non riserva più molti segreti ma solo innumerevoli speranze. Ma sai come funziona, le Divinità danno e Loro stesse sottraggono.Ma se la gente parla di noi, noi otteniamo potere. E se si ha potere e si indossano bei vestiti non possiamo essere considerati che DIVINITA\’. Fai le tue scelte.xo xoGossip T.

  7. Grazie part2.Quante parole e quante incomprensioni sintattiche. X_XIn realtà tutti hanno brutalmente ignorato il fatto che con THE L WORD (e non The L World) io intendessi THE LOVE WORD ovvero la PAROLA AMORE e non era un riferimeto al serial lesbico che per quanto non mi appartenga io stimo moltissimo e adoro da sempre. Anyway, come non apprezzare dei commenti così sentiti – ancora una volta.Vi Stimo. THANX. (per chi non l\’avesse capito STIMO/STIMABILE e Co. sono le mie parole del momento).Leopold: Caro, con la tua carrellata di citazioni degne di un pomeriggio trascorso a bordo piscina con la BIBBIA in una mano e un COSMOPOLITAN nell\’altra, dichiaro sentitamente di sitmarti. Insomma sono un MASTURBA-PENSIERI e un grandioso spacca-palle ma senza dubbio tu hai colto tutto il mio rammarico SCROTALE in queste parole.Alla scuola per Omosessuali non ci sono Professori abbastanza bravi è per questo che ho emsso domanda io. Mi occuperò di STILE e PARANOIE hahahah In ogni caso, si cara anke tu sembravi una RAGAZZA a BEVERLY HILLS con i tuoi pantoloni da HIP-HOPER un pò NE-YO e anche un pò ME-YO una PUSSYCAT DOLLS in WHEN I GROW UP. STIMABILE.TI VOGGGHIO BENE ANKE IO.Tito: Quale inizio migliore se non uno alla GOSSIP GIRL , la mia Teen-soap preferita del momento. Dici bene quando affermi che l\’unica cosa che non posso comprare è l\’amore e chissà come mai non ho afferrato il concetto. In ogni caso preferisco comprare vestiti che l\’amore. Io credo di non saperlo riconoscere e così mi confondo tra i maglioncini LACOSTE e quelli LowCost. Time Will Tell diceva "A. I\’MMERDA" Che avesse ragione? Forse.Il tuo intervento è stato provvidenziale e in rigorosa sintonia con il mio MOOD. Sono Divino e tu anche per aver scelto di emulare la misteriosa Gossip Girl…..TI STIMO.Farò la mia scelta.xo xo Gossip M.^_*

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...