UPDATE09.01 “La Vie En Pose”


Un anno, alcune settimane e una montagna di uscite e nuovi vestiti più tardi, sono nuovamente qui a scrivere di me.
Sono trascorsi molti giorni prima che mi decidessi a mettere ancora una volta nero su bianco, quello che accade nella mia vita.  Potevo decidere di concludere con il Buon Natale 2008 l’esistenza di questo blog e proseguire a parlare di me su un diario privato, così da liberare voi dalle mie continue paranoie e divagazioni stilistico-sessuali, ma poi ho pensato che l’uno non escludesse l’altro e così eccomi qui in una versione riveduta, coretta e rigorosamente più Fantabulous di SignificantOther – che ormai leggiamo solo in tre.
 
Decisivo è stato il mio credo che mi vede ancora fiducioso del fatto che la febbre da Facebook finirà inesorabilmente ed io non mi pentirò di aver smollato il mio Diario online dopo quattro anni.E poi ditemi che non siete curiosi di sapere cosa succede a Campi Bisenzio City, proprio ora che la mia vita somiglia sempre di più ad una puntata di Lipstick Jungle anche se senza tacchi, trucchi e capelli…ovviamente.
 
Negli ultimi mesi sono cambiato trasformandomi da un’insicuro e attempato adolescente di 25 anni ad un Vivrè incredibile. I miei lamentano la mia assenza casalinga, Daniele mi riprovera di aver abbandonato il mio unico scopo nella vita – non il cxxo, come qualcuno potrebbe pensare, ma l’arte! Persino i miei vicini si meravigliano del fatto che non faccia più il mio DIVA UNPLUGGED quotidiano imitando Cher, Mariah e le altre.
 
Dopo il rigoroso lavoro, ogni giorno della settimana è buono per uscire a spendere soldi, siano essi devoluti ad una cena giapponese o ad una bevuta che costa altrettanto. Entro ed esco da camera mia – che adesso chiamo Guardaroba – solo per lavorare, dormire e scegliere l’abbinamento migliore per la giornata.
 
Dopo la notte del Santo Natale passato a scambiarci meravigliosi regali in montagna e a festeggiare il compleanno di Virginia, che una litrata di alcolici, un giro di fumo e una vomitata  più tardi ha ricevuto la visita di Babbo Brutale che stava per accompagnarla al Signore, per Capodanno abbiamo deciso di fare serata con Puce e Sarah nella sua super villa Fiorentina. Con un look un pò troppo revisited-retrò per essere compreso e diviso tra il vino e gli abiti firmati dei partecipanti io insieme a Virgy e Leo sbarco l’intera serata sbevucchiando e sparando clamorose cazzate, fino a quando annoiati  siamo usciti a tarda notte per un giro di danza nel centro di Firenze insieme ad alcuni conoscenti e totali sconosciuti.
Il 2009 è già iniziato e sono un anno più vecchio e un pò meno maturo di quanto dovrei essere. Il peso degli incombenti 26 mi fa oscillare sui dodici centrimeti di tacco immaginario che mi fanno apparire come un neo-fashionista troppo sicuro di se tanto da camminare tre metri sopra il cielo.
Ammetto di sentirmi omosessualmente emancipato. Ho messo da parte i timori e molte paure, oltre ad aver messo in stand-by la mia vena melodrammatico-artistica più viscerale. Ho affrontato il passato a testa alta ed ho riposto il vecchio Michele per dare spazio al nuove me, un pò più propositivo e indaffarato a vivere la vita invece di sognarla per come la vorrei. 
 
Un pò di tutto è meglio, così non mancano le colazioni chat-relax con cappuccino e brioches con Marty, i giri di shopping last-minute con Virgy e Leo, le cene  cosmopolite, le serate passate a ballare, quelle Romance con Gio, un buon film, una mostra d’arte moderna, qualche nuovo capo firmato di troppo e neanche un doveroso borsone in pelle.
Insomma per dirla in breve si sbarca la vita con stile. Ho solo bisogno di trovare il giusto equilibrio tra il vecchio e il nuovo me. La mia dimensione artistica è dietro l’angolo proprio a pochi passi dal negozio Babylon Bus dove insieme a Gio ho comprato le mie scarpe Marc Jacobs e mi sono sentito proprio come Carrie Bradshaw, solo con un paio di sneakers nere trapuntae e impunturate ai piedi al posto delle Blahnik.
 
Qualche giorno più tardi io e Virgy ci avventuriamo alla ricerca di pass per entrare ai Party Extra di Pitti. Nessuna sfilata da osservare ma una sfilata in vista per noi che saremmo entrati al Rooms Club privato e per tesserati. Presenziamo la prima sera vestiti in rigoroso sitle Snow, peccato che fossimo gli unici a girare per le stanze del Rooms con capi altamente nevosi. A quel punto non potevamo far altro che crederci sul serio. Ma la sera successiva saremmo tornati come veri fashionisti. Nonostante la musica, l’ambiente molto glamood e la gente fica, nessuno ballava e quindi abbiamo occupato la stanza dark per un set fotografico. (Guarda le Nuove Foto)
 
L’ennesimo film horror con Gio e poi sabato tutti a casa di Virgy per fare un pò le casalinghe disperate appollaiati sul divano a spelluzzicare pasta, patatine, hamburger e dolci fino ad addormentarci al sorgere del sole come le mocciose di Sleepover Club cresciute e maggiorenni.
Domenica è la volta del tanto atteso museo, scegliamo il Pecci dove c’è la mostra "1988: Vent’anni Prima Vent’anni Dopo", arte contemporanea che ricostruisce il 68 indagando nei decenni successivi fino ad oggi con le opere di Pistoletto, Beecroft e altri. La sera raggiungiamo Leo a firenze per mangiare Giapponese e concludiamo la serata bevendo analcoci alla fragola all’ANGELS. Io e Gio ci concediamo del tempo per le coccole.
 
Una nuova settimana inizia ed è già tempo per rimettersi in posa…e non più sotto la stessa e vecchia luce.
 
VIDEO ON AIR: "Spotlight" by Jennifer Hudson
 

Jennifer Hudson – Spotlight
http://mediaservices.myspace.com/services/media/embed.aspx/m=38149868,t=1,mt=video,searchID=,primarycolor=,secondarycolor=

6 pensieri su “UPDATE09.01 “La Vie En Pose”

  1. ci piace questo Michele più propositivo…le persone cambiano….la luce cambia..ma nonostante lo shopping e le serate mondane la tua profonda sensibilità e la tua vena artistica restano le stesse…..solo che ora sei un artista con ai piedi delle folgoranti scarpe di marc jacobs :=).Gio

  2. Miiiik ti aspettavo, avevo paura che feisbuc ti avesse rapito per sempre!!! O_oMa non c\’era nessuno che vi guardava malissimo nella stanza fucsia??hihihi Siete bellissimi!!!Bacio!

  3. Auguro anche a te un 2009 più consapevole e maturo sotto tutti i punti di vista! Sei il quasi-26enne più cool del momento…la vecchiaia non ti fermerà mai😛 ahahahahun kiss😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...