Parlo Con Te

"Ti ho raccontato delle lettere di te
che non bastavi mai
Cantavo di te, Cantavo di me
E tu spiegami adesso
tutto questo silenzio dove va a finire…
Se non riesco a parlarti e non so più toccarti, Mi sento morire
Spiegami questa distanza, Spiegami tu l’indifferenza
Ora non so più mentire
Ho trovato il coraggio di dire mi sento morire
"
Parlo Con Te di Giorgia
 
PARLO CON TE
Erano poche le ore che mi dividevano dall’incontro con J. e avevo trascorso i giorni precedenti a ripertmi che sarebbe stato l’ultimo tentativo per convicere me stesso e gli altri, che mi credevano inspiegabilmente già coinvolto, che non cercavo un rimpiazzo ad ogni costo, ma uno di quei "terzi" appuntamenti che solitamente servono per inserire o depennare dalla lista qualcuno che non sei sicuro ti piaccia davvero.
 
Avevo sommariamente scelto il posto dove fare colazione, il ristorante dove avremmo mangiato all’ora di pranzo e scelto il film che avremmo visto nel pomeriggio in caso di pioggia.
 
Eccolo. Poco dopo il suo arrivo parliamo abbastanza. Mi rivela di voler fare un giro per il centro, mangiare nei dintorni della stazione e che nel pomeriggio deve necessariamente raggiungere un negozio di dischi.
 
A quel punto sento affiorare la disperazione. Penso che l’intero giorno scorrerà in fretta e che potrò sempre inscenare una fuga, qualora la situazione degeneri. Come deciso visitiamo la discussissima mostra sull’ARTE & OMOSESSUALITà. Ma siamo a tavola, quando commenta il ragazzo disegnato sulla mia t-shirt dicendomi che somiglia al suo ex!  Butto giù i due bocconi, ovvero il pezzo di pizza e l’informazione inutile che mi ha appena dato, poi ci incamminiamo verso questo fantomatico negozio di dischi.
 
Solo una volta vicini alla metà capisco che siamo diretti al Teatro del Maggio Musicale per assistere ad un’opera lirica che temo, parzialmente adirato, non mi piacerà. Ero così furioso che mi stavo perdendo la cosa migliore: qualcuno mi aveva spiazzato e per la prima volta non ero io a dover sorprendere l’altro. Mi stava sorprendendo.
 
Non appena realizzo tutto, un sorriso imbarazzato si stampa sul mio volto.
L’attrazione non era mai mancata e se non fossimo in mezzo alla strada cerchereiun contatto.
Lo stesso che entrambi cerchiamo durante tutta "LA FORZA DEL DESTINO".
Lui sostiene che questo rappresenta il mio test di sopravvivenza alla sua passione. Io investigo abbastanza per scoprire che non testa chiunque. Percepisco l’alchimia e sono felice che si arrivata.  Vorrei salutarlo con un bacio, ma non appena finisce corriamo alla volta della stazione affinchè non perda la sua coincidenza e così saltano i miei piani d’approccio. Voglio rivederlo.
 
PARLO DI TE
Tutto sembra filare liscio nei giorni successivi, fino a quando in un ora e in un giorno non ben definito torno a ricordare quel passato tanto strano che ha lasciato il segno. Percorro strade già battute con le lacrime strette tra i denti e tento di illudermi che il passato sia tale, ma con inutili risultati.
 
Scorgo le mie colpe e mi domando ancora se dovevo essere io ad evitare che tutto finisse…
E mentre molti mi consigliano di pensare ad altro senza che io ci riesca, qualcuno mi rivela che il ricordo non svanisce mai ma cambia il sentimento, altri ancora mi pregano di smettere.
Io mi arrabbio perchè ci penso ancora, perchè so che non cambierà niente, perchè ho paura di non riuscire ad andare oltre e mi arrabio per non poter esternare liberamente il mio dolore, senza essere giudicato e allora scelgo il silenzio. Perchè ci penso ancora costantemente?!?
 
Libero solo qui i miei pensieri per sfuggire a tutti coloro che con la disimpegnata analisi dei sentimenti altrui mi liquidano con frasi tremendamente fredde, disinteressate e noiose.
 
PARLO DI ME
Non voglio rinunciare. Quasta volta voglio provare a viverla.
…INTANTO AMO TITO.
 
FUCKIN’ POLAROIDS OUTTA OTEL
Domenica sera ci spingiamo fino all’OTEL, locale per fighe&Fighetti  rivestiti festa e popolato da 30/40enni.
Entriamo dall’entrata VIP, ceniamo con trenta euri a testa, balliamo a costo zero e sfuggo dalle attenzioni di attempate donne che non scorgono prontamente la mia omosessualità.
Dimentico la fotocamera in auto, così di ritorno scattiamo qualche foto.
 
 
VIDEO On AIR: "Cieli Neri" by BLUVERTIGO
 

  

7 pensieri su “Parlo Con Te

  1. mik,la mia anima in pena…pensare al passato fa male, ma spesso é inevitabile..non staró a dirti di smetterla, perché non servirebbe…dovresti solo riuscire a pensare al passato come passato, ormai non lo puoi piú cambiare, ma puoi evitare che il tuo futuro sia uguale…impacchetta lui, il dolore che ti ha dato e pensa a gestirla diversamente la prossima volta…o magari a non infognarti con belli e dannati!hiihih
     
    un bacino magico mik!!
     
    (hey, anch\’io ci proverei con te se ti incontrassi in una discoteca cosa credi!!iihih :P)

  2. ciao mik finalmente mi sono deciso a scrivere un piccolo commentino come tu da sempre hai fatto con me..ma sappi che se anche non scrivevo a te sapevo tutto quello che ti succedeva tranquillo….il tuo libro spopola alla mia università…da allora molti sono andati sul sito e piano piano se lo stanno leggendo..mi hanno chiesto come avessi fatto a conoscerti..beh il destino è inspiegabile!!!sei famoso a roma caro il mio moricci!!!cmq a parte questo aspetto leggevo del tuo appuntamento..cacchio mik!!!lo vedi che finalmente gira anche dalle tue parti…speravo di leggere delle tue notizie…e tu vivitela,parla di lui….a propositosta canzone significa tanto anche per me…poi ti spiegherò…cmq se leggi il testo capisci..ehm..sarà sfigato anche io..aspettanto il tram giusto(perchè il biglietto ce l\’ho da un pezzo)visto che ritarda sempre,ti saluto e ti lascio con l\’invito di passare per il mio blog…
    ps:tieniti perchè devo fare un provino per entrare nel cast de THE PRODUCERS noto musical broadwayano..calmo nn ti crede che è una cosa spettacolare e cazzuta..si tratta solo di un musical che mette su la mia ex scuola,il mio liceo..però le coreografie sono di Stefano Bontempi,che ha coreografato un bel pò di cose per il teatro,anche jesus christ super star e altri..perciò buttalo via!!eheh un bacione grande
    ciao SIMONE IL GRILLO di sempre
     
     

  3. Mio adorato Mik….
    "ti prenderò/se mi vuoi" (che cosa è questa Cieli Neri…quanti ricordi!)
    E io che già mi apprestavo a mettere su una pila di frasi tutte inerenti ai post non ancora commentati per penuria di tempo!
    Tipo "Topo Gigio aveva fatto mal i conti e pensato che potevi essere il suo Mikey Mouse" etc…
    Io comunque, sul fatto che tu sei più forte di certi meccanismi ci credo. Anzi ci stracredo. Altrimenti ti passo qualche esilarante e costruttiva lettura di Giulio Cesare Giacobbe.
    Ci si penserà sempre, a certi vissuti. Poi, però, ne subentreranno sempre altri. Magari più catastrofici dei primi. E ci si attaccheranno tutta una serie di nuovi rimuginamenti. Che sempre pippe mentali sono. Però almeno sono nuove.
    E approposito di Pippe. Io perferisco LEI, di Pippi.
     

  4. E pensi di cavartela con una riga? Io valgo così poco per te…
    Mi aspettavo qualcosa di più.
    Mentre per quanto riguarda il passato, beh se hai voglia di rivederlo J. il passato comincia forse ad essere veramente un passato..

  5. A parte che gli anni passano per non ripassare più e il cielo promette di tutto ma resta nascosto lì dietro il suo blu ed anche le donne passano qualcuna anche per di qua qualcuna ci ha messo un minuto qualcuna è partita ma non se ne va Niente paura, niente paura Niente paura, ci pensa la vita mi han detto così… Niente paura, niente paura niente paura, si vede la luna perfino da qui. A parte che ho ancora il vomito per quello che riescono a dire Non so se son peggio le balle oppure le facce che riescono a fare. A parte che i sogni passano se uno li fa passare alcuni li hai sempre difesi altri hai dovuto vederli finire Niente paura, niente paura Niente paura, ci pensa la vita mi han detto così… Niente paura, niente paura niente paura, si vede la luna perfino da qui. Tira sempre un vento che non cambia niente mentre cambia tutto sembra aria di tempesta. Senti un po\’ che vento forse cambia niente certo cambia tutto sembra aria bella fresca. A parte che i tempi stringono e tu li vorresti allargare e intanto si allarga la nebbia e avresti potuto vivere al mare. Ed anche le stelle cadono alcune sia fuori che dentro per un desiderio che esprimi te ne rimangono fuori altri cento. Niente paura, niente paura Niente paura, ci pensa la vita mi han detto così… Niente paura, niente paura niente paura, si vede la luna perfino da qui. Niente paura, niente paura.passavo di qua… è da tanto che nn lascio un piccolo commentino… anzi ti lascio una canzone…… che forse.. da più significato…
     ciao miki!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! non disperare mai! la vita è bella sempre e cmq!
    ciaoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

  6. Bè caro Mik come dice sempre la nostra amica Kary
    HAI MAI POTUTO FARE A MENO DELL\’ARIA CHE RESPIRI?????????????????????\’
    Se porti nel cuore una persona speciale significa che ormai è parte di te, è un pezzo del tuo cuore, della tua mente, della tua vita e per quanto sarà capace di farci soffrire non potremmo mai dimenticarci di lei.
    E\’ per questa strana e incomprensibile sensazione di appartenenza che siamo alla costante ricerca dell\’amore e di ogni sua sfaccettatura……..sulla mia pelle ho provato che ci sono momenti in cui stiamo bene anche senza di esso ma ci sono giorni in cui tutto ciò che vorrei è infilarmi sotto le coperte e farmi stringere forte da un lui che ancora non ho trovato e che stà la fuori e non sa che io sono in cerca di lui.
    Spero che presto le nostre rispettive metà si accorgano presto di noi, nel frattempo………….buono shopping!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...