I LOVE TOO MANY THINGS…

 

I LOVE TOO MANY THINGS
(Io Amo Troppe Cose)
 
Come la cascata di sangue che inondava la splendida e misteriosa CASA sulla COLLINA, nel flop cinematografico omonimo, gli impegni sono piovuti dal cielo occupando interi pomeriggi, sere e notti in bianco. Ho accumulato così tanta stanchezza da impegnare il nefasto giorno di Halloween con interminabili ore di ozio e disimpegno, invece di bussare alle porte per chiedere "dolcetto, scherzetto…..o-scopami-per-favore-tiprego" nel caso aprisse uno carino.
Ma è così che accade sempre. Sono irremediabilmente esausto, quindi preparo i pop-corn che sgranocchierò davanti a qualche film disimpegnato o al nuovo episodio di GOSSIP GIRL, ma poi squilla il telefono e poco meno di un’ora dopo sono fashionista e pronto ad un’altra sera. Non riesco mai a dire di no.
 
I LOVE GIAPPONESE
Mentre le mie avventure con la lingua del Sol Levante continuano, avverto la necessità di dover fare un passo in più no, non verso il seminarista incredibilmente carino – ma con la cucina nipponica. E allora, giovedì sera al termine della lezione io, daniele, claudia e fabio ci catapultiamo all’economico SUSHI AURORA per degustare prelibatezze.
Ma cosa potrò mai consumare, io che non mangio il pesce neanche quando è accuratamente cotto?
Gli altri ordinano Maki, Waki, Kaki e Neso’NaSe*aYo.., io invece prendo gli Osaka Maki Special alla Vègètarienne, cioè semplici Sushi di riso, frutta e verdura sigillati con delle "immangiabili" alghe da gustare con salsa di Soya o del simil-dentifricio piccante chiamato Wasabi.
Prima che possa rendermi realmente conto di aver avuto il coraggio di ingerire tutto ciò (più per fame che per desiderio) e che spenderò 12 eco-euri, siamo fuori. Ho risolutivamente deciso che si va al giapponese solo – e ripeto solo – quando si indice una GLAM-NIGHT tutta fashionismi e cosmopolitan.
 
I LOVESHOPPING
Venerdì pomeriggio, fortemente motivato dall’esaltante episodio di GOSSIP GIRL e demotivato dalla fitta pioggia, temo di non poter fare acquisti nella city il giorno seguente…Ma sabato pomeriggio, il sole è alto e la temperatura è primaverile, quindi compongo il numero di HeyD e un’ora più tardi siamo a Firenze.
 
Il centro è affollato di gente e i nostri buoni propositi di lasciare curriculum al Festival della Creatività, vaporizzano quando ci concentriamo unicamente sui negozi. Ci divincoliamo serenamente tra le vetrine di Gucci, Miu Miu, Ferrè (nei quali non entriamo ma sbirciamo dalle vetrine) e qualche nuovo negozio col Dj-Set del Sabato Pomeriggio dove ci fingiamo ricchi figli di Papà in gita.
Mangiamo delizioso Gelato, quando con estrema non-chalance HeyD mi rivela di desiderare ardetemente che l’UNESCO includa nel Patrimonio del Mondo i passanti mal vestiti e addobbati come alberi di natale anni 80 perchè, secondo lei, rappresentano un altro tipo di inestimabile valore per l’umanità. E come darle torto?
 
Proviamo vestiti su vestiti a ZARA BABY ma li lasciamo nel camerino perchè ancora non abbiam afferrato che siamo pur sempre ADULTI. Splendidi e Glamourous, ma ADULTI.
Con la scusa del "fai-la-pipì-gratis" entriamo a LaRinascente dove trascorriamo ore a provare t-shirt, maglioni e jeans, dove io vengo scambiato per un commesso e da doveesco con dei nuovi Slim-Levi’s e con una nuova borsa-tracolla firmata Mr.Andy Warhol!
Più tardi…ci raggiungono Daniele e Claudio. Ceniamo e guardiamo il sequel del cult DIE HARD in un vecchio cinema con pochissimi posti e un mini schermo.
 
 
I LOVETèA
Reduce dalla ricerca minuziosa di vestiti e di ragazzi carini, mi prendo una pausa e domenica sera andiamo a cena da Lèo. Consumiamo pasta e McDonald mentre guardiamo il meglio di VERY VICTORIA ed io rischio di svenire live. A tarda sera usciamo e raggiungiamo Prato, per finire al GIARDINO del THE. E proprio quando credevo di essere in pausa, scopro che questa volta (eravamo già stati qui, qualche giorno prima) i camerieri sono due ragazzi GIOVANI,CARINI MA OCCUPATI.
 
La musica Jazz risuona nel salottino a-là-Angleis dove consumiamo Tè dalle provenienze sconosciute, dall’alto costo e che nel caso migliore emanava odore di pout-pourrì di m***a.
A servirci è un’ irresistibile incapace con poca voce, che nonostante distrugga in pochi minuti ben 2 dei miei numerosi sogni:
1) quello di godermi un frappè al cioccolato, che non berrò perchè hanno finito il latte.
2) quello di godermi lui sotto le coperte, che non mi farò perchè aveva due indelebili succhiotti sul collo.
Imperterrito io, continuo ad amarlo non-tanto segretamente. Parliamo, parliamo, parliamo e Daria mi rivela che il suo boy, Lorenzo, non crede che io sia Gay. Segno sulla mia lista dei "chi-non-mi-crede-gay" e smentisco candendo quasi ai piedi dell’altro Tutto-Fare che adoro quasi quanto l’ infrangisogni. Devo tornarci!
 
I LOVE…NO ONE
E proprio in questa notte dedicata a streghe, demoni e creature infernali, saluto i miei fantasmi e do il benvenuto a tutto quel che di buono ho ancora da scoprire….
 
video on-air: "No  One" by Alicia Keys
 

 

4 pensieri su “I LOVE TOO MANY THINGS…

  1. Mik, mi hai fatto scompisciare, segnami per la prossima uscita a base di sushi fashionista a 12 euro, ci sarò, sia io, che il mio nuovo vestito super-etno fashion!
    Cmq anche io ho pensato di andare a chiedere il dolcetto o lo scherzetto includendo la tua stessa terza opzione!
    t\’abbraccio
    kiss

  2. p.s.
    Adoro Alicia, però secondo me ha un costumista sadico, il secondo abito, quello oro, è un Ferrè, ma la fa sembrare una salamona!e che diamine!
    Non one, No one, No one, can get in the way of what i feel for you, youuuuuuuu…..(canticchiando)

  3. Coraggio miki. Sulla barca della solitudine siamo in tanti a quanto pare. Comunque il tuo talento è sempre notevole ed è sempre bellissimo leggerti.
    ps:io solo il giorno di halloween ho preso sei chili ad un pranzo familiare. Mangio per dimenticare!!!

  4. Ciao MY!!Eh si ho letto dopo un bel po\’il tuo commento,non sono stata molto bene ultimamente ma ti aggiornero\’ sui miei incidenti di vita quotidiana,da oggi -anche se sto\’male-al 16 novembre saro\’in stage al TEATRO DI RIFREDI!!Davvero …non so\’cosa impareremo di preciso ma non vedo l\’ora e accidenti a me ho chiamato stamani x arrivare in ritardo e mi hanno cancellato la mattina grrr insomma tutto cio\’ per dirti che finalmente sono un po\’piu\’ libera e vedro\’-tra una visita e l\’altra-di chimarti…sappi che cio\’che mi hai scritto l\’ho sempre saputo,nel mio cuoricino,ma a volte sentirselo dire è proprio diverso,a volte ce n\’è davvero bisogno di sentirsi amati e vicini agli amici-anche se i kilometri ti separano-e così tra litigate e incomprensioni te e la marty occupate un posto grande grande!!Ti voglio bene anch\’io…spero a prestissimissimo,a dire il vero una sopresina vostra mi avrebbe davvero squagliata ma gia\’il pensiero è bastato!!kiss kiss

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...