Morto un FAVA Se Ne Fa un Altro!

 

Morto una PAVA se ne fa un altro.

 

Se in Italia Gigi Sabani esalava l’ultimo respiro apprestandosi ad avere un po’ di meritata gloria, almeno per il giorno della sua morte e il tenore Pavarotti, incalzava il tempo abbandonando il mondo dei vivi rubandogli la scena e i riflettori, d’oltre oceano aveva luogo l’attesissima performance musicale della resuscitata Britney Spears – che dopo un’imbarazzante esibizione ai VMAs ha tirato a se il maggior numero di dissensi dai tempi in cui si è rasata a zero e ha mostrato la sua foffa depilata in pubblico.  

 

Intanto io lavoravo, mi riposavo ed uscivo, fino al giorno in cui non ho avuto la malsana idea di improvvisare un salto all’Outlet in compagnia di Claudia, Barbara e Daniele.

Sabato sera mi godo una cenetta in centro a Firenze e il museo fotografico Fratelli Alinari, in compagnia di Dany, Hey D, Leo e Virgy. Finisco le mie finanze ma siamo entusiasti del museo che tra le foto annovera ritratti di stelle della musica blues immortalate da Larry Fink e qualche storico ritratto di Marylin Monroe, Jackie Kennedy e James Dean.

Virginia si presenta all’appuntamento con una splendida action figure del biscottino di Shrek che regala ad ognuno di noi ed io, sono entusiasmato ed estasiato dalla  bellezza travolgente di un tale memorabilia cinematografico.

Le sere successive scorrono totalmente disimpegnate e le trascorriamo tra cenette, quattro chiacchere e numerosi salti notturni in pasticceria.  Mercoledì pomeriggio scopro di aver accettato di aiutare mio padre col suo lavoro e di dover orbitare nella zona X di Campi Bisenzio, quella in cui abita Alessio.

Preoccupato all’idea finisco per lavorare e rimuginare per l’intero giorno. Vorrei sfogarmi con qualcuno ma il rischio di essere noioso lo ho oltraggiosamente valicato da tempo e così, dopo una serata che si conclude alle 3.30, mi sveglio alle ore 9.00 per incontrare Marty.

Dopo la colazione e un giro per il minuscolo centro di C.B,  lascio andare i miei pensieri e Marty tampona come al solito le mie ferite e ricuce le mie insicurezze. Citando Sex&TheCity mi assicura con ilarità che Charlotte sostiene che il tempo necessario a dimenticare qualcuno, sia proporzionale al tempo trascorso insieme ad esso.  Sorrido dentro di me, conteggio e scopro di averlo “trapassato”.

 

Ritrovata la serenità e una simil-spensieratezza, nel pomeriggio concludo anticipatamente il mio impegno così accetto l’invito di Claudia e Barbara di saltare all’Outlet e cercare qualcosa di carino. Benché sia sicuro di non trovare molto, penso che non sia una cattiva idea e così entriamo ed usciamo dai negozi più interessanti senza acquisti.

Il peggio accade quando a due passi da me, vedo Alessio in compagnia.

Vado nel panico, vorrei fare milioni di cose ma l’unica cosa più facile da fare è piangere sommessamente. Trattengo le lacrime mentre tutti cercano di rincuorarmi con frasi da repertorio, della serie “ti meriti di meglio ecc ecc”.

Vorrei fermare il tempo ma ci rifugiamo in gelateria ed intanto la radio passa “When You’re Gone” di Avril Lavigne come in una scena già vista di un teen-movie dai risvolti sentimental-drammatici. Lui si allontana ed io non so se mi abbia visto. Nessuna parola. Niente di niente. Sono dilaniato dal dolore e capisco quanto faccia male la sola idea che qualcosa di così importante per me, rappresenta per lui solo un terribile errore facile da dimenticare.

 

INTERMISSION # 4

“L’Autostima Ama il Cappucino”.

Questa settimana mi sono dedicato pienamente a scoprire i piaceri e l’assuefazione da cappuccino di cui ho abusato per l’intera settimana in compagnia di Hey D, di Marty o in totale solitudine. Beneficiare del cappuccino fatto con l’acqua e ingredienti in polvere, motiva significativamente l’animo umano sollevandoti ad uno stato di individuo super-fashion senza influire negativamente sui Kg di troppo e collocandoti ai piani alti della scala del successo.

Il cappuccino è uno status-simbol dai tempi in cui Ally McBeal lo portava sempre con se, come una rivista da leggere o l’anello di fidanzamento e così ovunque tu decida di consumarlo, gridi al mondo intero quanto sei modaiolo e quanto sei fiero di te stesso.

VIDEO ON-AIR: "Non Mi Chiedermi" by The Wooden Chicks feat. FRANKIE HiNRG

Ho ritrovato questo splendido VIDEO di Paola Cortellesi, che fa il verso alle girls band più famose. Splendido e mia canzone preferita diq ualche anno fa! Da stra-vedere.

 

VIDEO ON AIR 2: "Rehab"  by Paolo Nutini (cover di Amy Winehouse) 

Non perdetevi il nuovo FOTTOROMANZO di Dama Seggetta on-line nei prossimi giorni e continuate a scaricare il mio LIBRO "L’altra Metà di Me" cliccando qui.

4 pensieri su “Morto un FAVA Se Ne Fa un Altro!

  1. Mik, che storia, cha razza di assurdissima storia!Ho deciso che ti regalerò uno di quei pratici aggeggi a stantuffo per fare un vero cappuccino con il latte, anzi, vengo lì e te ne faccio fino a quando non sviluppi un\’intolleranza al lattosio che ti procuri un trip allucinogeno!
    Purtroppo, la citazione di S&TC dovrebbe essere seguita come un mantra, del tipo, ho trascorso con te tre giorni e in tre giorni mi dimenticherò di te, ma non funziona così, PURTROPPO.
    Cero è anche che noi (io e tu, tu e io) ci fossilizziamo e ci arrovelliamo, il che non ci aiuta per nulla.
    Ora ti saluto, ti chiamo in questi giorni, quando sei a casa avvertimi!
    Ti mando un bacio.
    T\’abbraccio

  2. Io sto ancora guardando la foto del terzetto HOT….  DIO MIO!? Siete così… succulenti! Anche se continuo ad avere le palpitazioni per la divina immagine del mio amore!
    Per il resto due parole per la Brit.. Ma poretta! Dopo due figli, disontissicazione e divorzio non sarà al massimo della forma però a avuto le palle di mostrarsi, anche con qualche chilo di troppo!
     

  3.  mik…non essere triste ti sposo io!!!hahahah…dai no davvero stavi andando cosí bene!!!
    …io sto un po meglio…forse anche grazie alla perdita della  mia "seconda verginitá" come definisce la mia perfida coinquilina il mio periodo di "astinenza forzata"…ups,forse era meglio non urlarlo al mondo..ups ups ups
    comunque mi sono fatta un sacco di risate con: "Non Mi Chiedermi"…..bellissima!!!!
     
    un bacino
    ______________________________________________________andre_____________ _ _ _

  4. Mik sei sempre il solitissimo artistoide…EHEHEH fantastico ogni giorno di piu\’,la tua autostima dovrebbe sgorgare da tutti i pori altro che cappuccini!! I lt uo blog sta\’diventando un MUST anche dalle mi parti…e grazie a te ma anche a me che divulgo tue magliette,sapevi??Bè se qualche sabato ti ricordi di me e vuoi presentarmi la tua NEW COMPANY sarei ben lieta…UN BESOS…COMPLIMENTISSIMI PER LIBRO+BLOG…CONTINUA COSì…POTREI TROVARTI ANCHE UNO SPONSOR…MA TE TE LI CERCHI??
    MMMM…CIAO CIAO CIUZ 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...