STOP. DIMENTICA….

"Taste The Tears" by Michele Moricci

L’UPDATE del GIORNO DOPO
Con

il solito coraggio che fa capolino dentro di me nelle situazioni più

impensabili, ieri sera ho deciso di

chiamare per avere la risposta che da

tempo cercavo di metabolizzare. Captare

il suo disinteresse era sempre più facile, ma nonostante mi rendessi

profondamente conto che l’unico passo

successivo sarebbe stata la chiusura, continuavo

a sperare che questa “storia” prendesse il volo mentre dall’altra parte

lui, cercava di prendere tempo per

trovare il modo migliore per dirmi ciò

che mi ha detto “per ora no”.
Partita

come un’idilliaca amicizia tra due

gay, assolutamente esterni alle gioie

del sesso libero e la copulazione pluri-settimanale, avevo sperato e

successivamente mi ero illuso

potesse trattarsi di quello che col tempo avrei chiamato il mio “primo vero amore”. Credendo di aver

affrontato situazioni peggiori, pensavo fermamente che le discussioni

intraprese perché ci vedevamo pochissimo, potessero essere superate con la

volontà di rimanere insieme perché sapevamo entrambi di essere rari nella

comunità gay e perché ormai in qualche

modo, forma o maniera eravamo legati da “sentimenti

– se pur tiepidi.
Aver

sbagliato e chiedere scusa non bastava

più a nessuno dei due. Il tempo continuava a trascorrere e se inizialmente gli

intervalli dei nostri MAYBE DATES, venivano stemperati da sms e

squilli, ora mancavano anche questi

e il silenzio riempiva ciò che si era prontamente svuotato.
Tutti intorno a me, trovavano strano

che non ci vedessimo mai nonostante abitassimo a 10 minuti l’uno distante

dall’altro, ma io volevo convincermi che a tutto c’è una

spiegazione e così prima di perderlo mi ero costretto all’accondiscendenza che

tanto odio, perché lo scalino successivo è il “tappetinaggio”.
Cercavo

costantemente di dir lui quanto avevo voglia

di vederlo e per quanto le sue parole non mancassero (a volte), i fatti non

le accompagnavano; continuavo a contorcermi

dal dolore per leggere messaggi chiarificatori tra i suoi silenzi e

qualsiasi cosa era un presupposto per dubitare che ci sarebbe mai stato un

inizio. Ho taciuto, non ho scritto, ho

squillato e non l’ho fatto, ma neanche questo andava bene. Ho creduto fermamente, ho sperato ardentemente, l’ho desiderato più di quanto non abbia mai

fatto (con nessun altro) ma dentro di me, sapevo

che avrei dovuto essere io ad estrapolare l’insicuro “per ora no” che ha

lasciato uscire dalle sue labbra dopo tanto tempo. Proprio ora che credevo la mia realtà fosse concreta e di non aver più

bisogno di sognarla guardando un film. Avrei implorato, ma quale meschino proposito sarebbe

stato il mio e quanto denigrante?.
Adesso

so che il mio cellulare squillerà ancora meno, dovrò faticosamente smettere di pensare che col tempo potrò

mostrargli i miei sentimenti, dovrò smettere di credere che col tempo lui

sarà “mio”, dovrò dimenticarlo. Con la mia solita gentilezza ho ripetuto che non avrei voluto finisse

e con la stessa falsa serenità l’ho salutato come se ci fosse un domani,

sapendo che non

ci sarà.
Dovrò recuperare i miei sogni e credere ancora una volta che c’è

qualcuno per me là fuori, sarò costretto ad illudermi ancora o sarò realmente

sorpreso dalla realtà per come l’ho sempre sognata?

Il Sognatore sensibile e temerario cade, piange ma si rialza…
TO BE CONTINUED

4 pensieri su “STOP. DIMENTICA….

  1. cicci…forse meglio cosi che stare li a rodersi aspettando…beh io avuto uno sprazzo di allegro divertimento troieggiante nella mia vita…hihihi…beh leggerai il blog quando puoi,ma subito dopo sono decisamente tornata al mio stato di larva….soprattutto dopo il penoso "appuntamnto al buio" di ieri sera…finito dopo 1 ora perche davvero mi cadevano le braccia a stare a parlare con questo…..e va beh,torniamo a te…io beh,non ha senso che dica "mi dispiace"  e non so nemmeno quanto un "arriveranno tempi migliori" possa funzionare,ma sento di dovertelo dire….o forse di dovermelo dire….sigh….va bene mik torno a lavorare questi ultimi venti minuti e poi a vado un po avanti con la "pitturazione" di casa mia…ti mando un bacio e dai che sei un garnde,non mollare!!!! ***

  2. Grazie anche a me spero…scherzo mik cmq mi considero tra gli amici ritrovati anche se forse ho saputo "tutto" troppo tardi,e come ti dico sempre…avrei voluto che vivessimo piu\’vicini,a volte si puo\’stare accanto ad una persona coi pensieri,con le parole,col cuore ma tutto questo non basta ..e per noi è difficile e lungo da programmare vedersi.
    La mia misera promessa sara\’impegnarmi che cio\’avvenga piu\’spesso in futuro,spero sia lo stesso per te,e…tra i nuovi propositi includi anche la patente magari..!
    Cmq sei sempre un grande,e ti rialzi come solo noi grandi facciamo,sempre…
    Bel disegno!
    A PRESTO…ELE

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...