I WILL REMEMBER YOU

AN ITALIAN BOY in PARIS
Trascorso il pomeriggio a lavoro, poche parole mi avevano

messo in subbuglio. Ma il desiderio di vederlo restava. Tornato a

casa non ho rinunciato ad un piccolo sonnellino sulle note miste di Aretha Franklyn, Kate Bush e Peter Gabriel

– rannicchiato tra le coperte, mi sono lasciato andare a divagazioni da fase rem.
La pioggia cadeva leggera ed io mi affrettavo per arrivare

in orario al secondo appuntamento. Temevo che non sarebbe stato come la prima

volta, ma passati i primi minuti tutto era tornato esattamente come lo avevo

immaginato e intanto i vetri dell’auto venivano ricoperti da gocce d’acqua. Il tempo era trascorso in fretta ed avevo un solo pensiero

saldo nella testa, voglio rivederlo. Ma sapevo che sarebbero

trascorsi alcuni giorni.
THE DENTIST
Operazione semi-mortale, quella alla quale ho preso parte

senza esser stato avvisato, sulla scomoda poltrona del dentista giovane, che si

è preso cura di una mia radice asportandola e creando un varco raccapricciante tra la

gengiva/osso superiore e la mia narice sinistra. Io, terrorizzato dalla durata,

continuavo a ripetermi “è solo un episodio di Grey’s Anatomy”, intanto, loro

continuavano a chiedermi “tutto a posto?”.
PROOF Avendo

saputo che terminerà a marzo il mio lavoro alla libreria, mi sono dato da fare

per cercarne uno nuovo. Ho fatto la prova in un negozietto del paesello vicino

al mio, ma ho subito evinto che l’atmosfera da piena campagna si addice poco

alle mie mire. Avanti il prossimo…
The PLAYers
Difficile essere razionali quando non

manca mai il timore di risultare “sbagliati” nel momento “sbagliato” e così ho

trascinato, senza sosta, Marty, Doc, Daniele e persino mia Madre in un

Countdown meticoloso alla scoperta di dubbi e incertezze – sarò mica Pessimista ?Basta poco perché

le mie emozioni si rimettano in moto creando soluzioni diverse e contrastanti.

Mi costringo ad attendere e non ne conosco il motivo. Da sempre ho bisogno di certezze, non quelle che

abilmente creo per sopravvivere alle mie perplessità, ma quelle delle persone

che mi stanno vicino. Chi corteggia Chi?
NEVER SEEN BLUE LIKE THAT
Dodici

lunghi anni sono trascorsi in fretta, prima che qualcuno potesse dirci che

sarebbero finiti troppo veloce perchè potessimo ricordare ogni singolo momento

e non dimenticarne il più insignificante particolare. Solo tu, mi sopportavi cantare, seduta accanto a me.^_*Adieu Babette.

Video On-Air: "I Will Remember You" by Sarah McLachlan.

3 pensieri su “I WILL REMEMBER YOU

  1. Miky…sapevo che le avresti dedicato qualcosa. E le lacrime non c\’hanno messo molto a comparire sui miei occhi. Un bacio anche ad Ambra…che finalmente può riposare le sue orecchie lontano dai tuoi canti:-)  Ti voglio bene Miky, Marty

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...