La Casa Del Diavolo…..

La Casa Del

Diavolo.

a.k.a Cena Tra "Amici".

No, a dire il vero non si

tratta di una visita ravvicinata ad una di quelle case infestate da fantasmi

incazzati ed irascibili dove il signore delle tenebre alberga fuggendo dal

mondo umano, bensì un ritorno  al passato.
Ieri, ho ricevuto la

visita della mia amica Erika, che non vedevo da almeno 4 mesi a causa dei

diversi impegni che ognuno di noi ha e dato che le nostre vite, si sono divise

due anni or sono. Ma questo è niente se paragonato al tuffo nel passato che mi

sono fatto nelle ore successive, si, perché Chiara, la mia guida (scritta)

ufficiale di Berlino, aveva invitato me ed altri ex-colleghi/amici ad una

cenetta a casa sua.
Mi sono presentato allo

studio di moda, della gran troia (Rrrrosa) che si prese gioco di me, per

incontrarmi con Leonora e Laura, con le quali sarei andato alla cena ed è stato

un vero sollievo dover fare quella strada senza il pensiero che avrei dovuto

lavorare per quella inetta puttana che si crede Ms. Ciccone o per quel cannato, lezzo, puttaniere dello pseudo-stilista-accatta

soldi del suo vicino.
Ho cercato di raccontare qualcosa sul mio conto senza evitare qualche

parolaccia o battuta e Laura e Leo (in effetti impegnate a lavorare) non hanno

tardato a mostrarsi abbastanza disinteressate tanto da farmi smettere (se pur a

fatica) di parlare. Si, tacere è ciò che ho fatto per gran parte della serata.
Riuniti in una villetta superlusso a due piani e davanti a prelibatezze

e deliziosi spuntini stile “Aperitivo”, ci siamo (o dovrei dire si

sono) dati a  chiacchere su costosissimi

viaggi intrapresi ( non da me, dato che le mie vacanze estere sono sempre all’insegna

del risparmio^_^), Musical Scolastici ispirati a FAME in preparazione e

Sfilate-Moda-Flash Fotografici e qualche doverosa rimembranza, ben tornita di

offese, sulla nostrana “Rrrosa” Ciccone,  alternati solo da imbarazzanti silenzi.
Durante gran parte

della serata mi sentivo un pesciolino fuor d’acqua e non perché la mia testa

calva mi facesse sembrare la versione umana di Nemo con la sua pinna atrofica,

ma perché mi rendevo conto, che ancora una volta, avevo ben poco da spartire

con tutti loro.
Insomma, una serata

molto carina in compagnia di persone piacevoli ma non so…..Sarà invidia la mia? Bhe, forse, insomma in fondo

tutti quanti continuano a lavorare nel campo della moda ed io sono l’unico che

con la coda tra le gambe, mi sono costretto a fare ritorno all’università per

evitare di lavorare per poi essere fregato dal temporaneo capo di lavoro.
Un insuccesso?
Forse, ma tutti sanno che la vendetta è un piatto da servire

freddo…anzi, direi gelato ( così è + affilato e fa più male!)^_*

2 pensieri su “La Casa Del Diavolo…..

  1. direi di tralasciare il surgelato piatto della vendetta. Trattasi semplicemente, secondo il mio modesto parere, di un po\’ di timidezza atavica, condita con un po\’ di capibile invidia, e mescolata con una voglia di fare che porta il tuo pensiero a doppiarsi in corsa.
    Prendi spunto da ognuno di questi incontri ameni, succhia tutta la linfa vitale che riesci a cogliere da ogni parola, anche la più apparentemente banale, che esce dalla bocca glamour di questi chiamamoli così "amici". Fai tesoro di dritte, consigli, notizie buttate là. Non sei inferiore a nessuno, ricordati che la maggior parte della gente che lavora nella moda è pura fuffa rivestita di seta e lustrini. Abbandona sulla sedia lo swiffer, e datti una manciata di glitter sulla faccia, bello mio. Venditi. Una parola per tutte. Impara a venderti. Nel tuo caso, non venderesti merce avariata. Anzi. Quindi…..
    Bacio sul nasino.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...