A Volte Ritornano……

Saturday Night Behavior

A Volto Ritornano… (i ricordi)

Sabato notte ed un’altra settimana è passata.
Mentre la maggior
parte di voi sarà a sballarsi in qualche disco o ad ubriacarsi in qualche PUB
del centro, io estenuato (non so bene da cosa) sono qui sintonizzato sulla mia
tv preferita, YOUTUBE.
Tralasciando la mia vita sociale (ultimamente) totalmente-assente ……devo
ammettere che le cose cambiano in fretta e nel mio caso non lo fanno mai in
modo positivo, almeno non al 100%. Come ogni sabato, da più di un mese, mi sono
diretto a lavoro per scoprire, soli 5 minuti dopo essere arrivato, che la
libreria chiude baracca e che dovrò cercarmi un nuovo lavoretto.

Lunedì
mattina andrò in centro per visitare nuovamente l’università di
Lettere, che vorrei frequentare sotto la facoltà di Lingue; nonostante l’
iniziale indecisione che altalenava tra storia dell’arte e media e giornalismo,
fino a saltare direttamente all’Accademia di Belle Arti per poi decidere di riprendere lo studio della lingua
Giapponese e perfezionare il mio Inglese.

Cinque
giorni più tardi
, sarò in quel di Berlino per
trascorrere una settimana nella città del famoso e abbattuto Muro, per
ispezionare quello che in molti definiscono un nuovo ed inesplorato cantiere
artistico in continuo progresso e godermi una delle città Europee, che manca
sulla mia lista delle tappe già Fatte.

Disimpegnato
o impegnato, che dir si voglia, ho appena finito di guardare la Serie Finale di
Sex & the City – un incessante round di ricordi tra Manhattan e Parigi (Bellissime
Metropoli da Vedere!) e uno sguardo allo scorso inverno – quando
la stagione conclusiva andava in onda sul satellite ed io tornavo
frettolosamente a casa da lavoro, per potermi gustare i nuovi episodi.

Al tempo, speravo che tutto si
sarebbe risolto in pochi mesi e che avrei fatto qualche “
grande passo” prima del 23°
anno di età
, ma le cose come sempre – da quando ho compiuto 15 anni – mi
sono sfuggite dalle mani perché ero troppo occupato a ricordare il passato
invece che programmare il futuro. E adesso sto facendo lo stesso…ma che
importa.

Due anni fa, applaudivo felice alla
vincita (di una mia compagnia) di una borsa di Studio (per un totale di 27.000
€) alla prestigiosa Scuola privata
POLIMODA (con sede uniche a
Firenze e New York); solo oggi, mi rendo conto che avrei dovuto sperare di
vincerla io, ma al tempo ero così terrorizzato all’idea di avere programmi per
la fine della scuola che ero FELICE, sotto gli occhi
attoniti e increduli degli insegnati e dei miei compagni di classe, di non aver
ottenuto quel premio.
Cosa mi diceva la
testa? Probabilmente un sacco di cazzate.
Molti dei presenti si congratularono
con la mia presentazione e alcuni insegnati del Polimoda, mi avvicinarono per
dirmi che speravano di vedermi l’anno successivo perché ero davvero bravo….ma
con quali soldi avrei potuto frequentare quella dannata scuola?
Non l’ho fatto e non lo farò.
Oggi, ventitreenne da un
mese e mezzo, continuo ad illudermi che dietro qualche pagine ben scritta ci
sia una persona
INTERESSANTE o perfino The Right One. Persone
che rimarranno sempre e solo web?
Qualche stupido messaggio ben scritto
riempie le mie aspettative svuotate da tutto e da tutti e così, un altro giorno
passa senza che abbia concretizzato significativamente qualcosa. Il problema
sta nel fatto che di amici ne ho e tanti, se solo volessi decidermi a trovare
divertente quello che fanno per passare il tempo, ma proprio non riesco e così
quando torno a casa (non sempre sia inteso!!) mi sento svuotato dalle entranti parole altrui e riempito dai miei
pensieri.
Forse, la chiave di tutto sta nel mio
ostentato egoismo o forse in quello degli altri?
Voglio solo qualcuno con cui condividere e non qualcuno con cui
DIVIDERE (e dilaniare) me stesso.
E chiedere troppo?

Devo proprio uscire eh?
Ok, esco…esco….^_*

5 pensieri su “A Volte Ritornano……

  1. Continuo a illudermi che dietro qualche pagina ben scritta ci sia una persona interessante o perfino The right One. E\’ questa la tua unica aspettativa, Miky? L\’unica molla che ti farebbe ritrovare fiducia in te stesso? No no no. Te lo vieto. Prendi in mano la tua vita, rischia, Rischia!!!
    Con affetto.

  2. un\’assoluta verità comune alla nostra generazione è quella della cattiveria, dell\’invidia dell\’altro, sentimenti che si pongono poi come basi della cultura della prevaricazione,quale assoluta tristezza,quale squallore.
    Il brutto è che, purtroppo, qundo si è incapaci di essere meschini, quando si è ancora capaci di gioire per un successo altrui, non si ci sente soddisfatti di se, ma soltanto pronti a essere sbranati.
    Sotto questo punto di vista, siamo una generazione di sconfitti in partenza!
    Tieni duro Miky,riusciremo a scavare la nostra nicchia privilegiata e priva di cattiveria!

  3. No Miky. La nostra vita non può assolutamente essere vissuta dagli altri o sperando negli altri.
    E\’ assolutissimamente sacrosanto desiderare la felicità,la persona giusta,l\’anima gemella,ma ricorda che non cade dal cielo.
    Vedila così:io vado sempre ovunque venga invitata,dalle cene elettorali agli aperitivi con le amiche.
    Non si sa mai quello che può succedere e il mondo là fuori aspetta anche noi.
    Pochi giorni fa mi hai detto di fare ombra sui miei occhi e continuare a lottare,ti ricordi?
    Beh ora ti devo un favore. In mezzo a tante persone che mi giudicano per la mia dipendenza da Massimiliano,che quasi non mi parlano per la mia debolezza con lui e che ti dicono solo "molla,non lo capisci che non ti vuole",tu hai pensato a me.
    Ieri hai sofferto con me per la storia di lui e mia sorella,oggi mi hai incitata alla lotta.
    Non è poco Miky. Non c\’è stato nessun giudizio nei miei confronti da parte tua:è una grandissima prova di maturità.
    Non mi sono mai pentita di aver gemellato il tuo blog col mio. Ma sono onorata di averti conosciuto.
    Ricorda:fa\’ tutto quello che ti fa stare bene. Sempre.
    E ricorda che ti devo un favore. L\’ho legato al fazzoletto.

  4. mmmhh…GIAPPONESE????mi sembra fantastico…
    senti mik, se trovi la ricetta per smettere di pensare al passato e iniziare ad accorgersi che il treno che ti sta passando davanti,magari non passa piu\’….e che magari dovevi salirci invece di stare a salutare i passeggieri con la mano…dimmelo…o forse sarei a dovertelo dire, io ad un certo punto mi sono rotta di salutare gli altri che partivano (e sinceramente mi stava venendo un crampo alla mano…)e sono salita sul primo vagone che ho trovato…quasi senza conoscerne la destinazione,senza bisogno di prenotare…perche la vita non é un eurostar con prenotazione obbligatoria,anzi, se cerchi di prenotare…resti a terra…
    e forse sarà che avere 19 anni ti da la possibiltà di fare ste cazzata,magari di sbagliare e di prendere un treno per tornare a casa…ma no;che cavolo, l\’età é una scusa…hai tutto il tempo di montare su tutti i treni che vuoi e di rischiare di sbagliare…
    …e potrebbe anche essere che il treno su cui decidi di salire,passi per Baecellona😉
    ok,la ringrazio per aver avuto la pazienza di leggere le mie cazzate
    FS (ferrovie dello stato)
    hihihi
    un bacio 

  5. Allora? Hai cominciato a rischiare bel moretto? Si?….. Ti voglio bene. Alla fine la stoffa viene fuori… e sono sicura che sarà anche firmata! Kiss.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...