Come As You Are

Come As You Are

 

Pregando il Dio che non conosco

mastico parole imbarazzate

mentre filtrano dalle mie cavità giudizi

che mi aprono, ribaltano e lasciano cadere a terra

tramortito.

 

Io continuo testardamente a vivere l’illusione

Maledetta, sia tu illusione, che senza timore

Giochi con il mio cuore come se non potesse mai cedere.

 

Specchi dell’anima si aprono davanti a me

Mostrano ciò che non riesco a guardare

E tu che scruti me sei così….

Così come tu sei e come io non sono.

 

Dita affilate come lame

Frantumano

la visione che ho di me

la visione che ho di te

si fa confusa la visione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...